Atarassia Grop – NONSIPUOFERMAREILVENTO

Atarassia Grop – NONSIPUOFERMAREILVENTO
2005, Kob Records – Mad Butcher Records

Ecco il nuovo album degli Atarassia Grop: un miscuglio di punk, rock, reggae, ballate.
E un misto di rabbia, speranza, amore. Ma soprattutto amore, anzi Amore, cantato con rabbia e speranza.
Il disco inizia con il recitato dell’ospite Marino Severini dei Gang (vero e proprio guru per tanti gruppi dei giorni nostri) con la splendida “Il Sogno”, appena accompagnato dal suono di un organo; poi si scatena la band, sulle barricate di Parma con “L’Oltretorrente” e a ricordarci che dopo averci messo tanti anni ad abbattere un muro vergognoso come quello di Berlino, ora, ancora più vergognosamente, se ne costruisce un altro in Palestina.
Ma nonostante cerchino di metterci “Con Le Spalle Al Muro”, c’è la speranza che i nostri figli possano avere un futuro migliore, da costruire “Ad Ogni Passo”.

E tanti ricordi, tanto amore, per gli All Reds Rugby Roma, per la resistenza (con “Il Testamento Di Neri” e “L’Ultimo Minuto Di Gianna”), per il poeta Fabrizio De Andrè (con “Canzone Di Gennaio”), per lo sport non inquinato dagli interessi di denaro e politica (“Sciarpe Tese”), per un “Vecchio Amico”.
E se c’è il tempo per una “Lettera A Genova”, per due genitori che non vedono ancora asciutte le lacrime per la perdita del figlio, c’è anche il tempo per due sassate alle persone che fanno di tutto perché non sia l’amore a trionfare (“Anime Di Plastica” e “Vi Odio”), ma noi siamo ancora qui, a resistere e il giusto epilogo è “La Preghiera Dei Banditi”, perché si rimanga per sempre banditi, banditi senza tempo…
Bello il booklet, con i testi anche per il mercato estero, bella l’idea della suddivisione in capitoli, e bella la foto di Fulvio “Devil” Pinto, uno dei numerosi ospiti-amici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *